info
about me

Io sono proprio così

frasi a caso

don’t feed the troll

— saggezza poplare
feedz

rss post
rss commenti

 

ranking


antipixl

scarica wordpress

contattami

mail me
Chiamami con Skype

blog
ultimi commenti
  • naltro: mannaggia che piangerone
  • degra: scusa la risposta in ritardo :) no, non sono un professionista di...
  • V: Tieni corsi professionali su wp? Grazie Valentina
  • degra: Dopo i vari problemi col blog, finalmente ho ricaricato i file audio...
  • Massimo: ciao, ti prego, ti scongiuro, sono anni che vorrei riascoltare...

ultimi trackback

categorie
passato
cerca

stat

MyPagerank


Veggenza

Ci sono episodi che lasciano un po’ così.

A me piace credere di credere alle cose un po’ strane, strane coincidenze.

Mi piace meravigliarmi delle cose ovvie, figurarsi di quelle che ti lasciano basito.

Cioè, io non credo alle cose non logiche, ma mi piace pensare che però se ci credessi non sarebbe brutto.

Venerdì scorso, finito di preparare la valigia per andare ad un matrimonio, sto per spegnere il PC e sento una voce dietro di me.

La voce non era di chissà chi: era semplicemente il TomTom che si è acceso da solo, nella scatola dove era spento da una settimana, e mi ha detto di tornare indietro appena possibile.

Cosa ne sapeva che sarei dovuto partire in macchina per un viaggio abbastanza lungo, con lui al seguito? Del fatto che mi so perdere, invece, ne è cosciente.

Due giorni fa, preso dallo scazzo, mi sono ricordato del proposito di comprare un altro UPS da mettere in camera per salvare l’alimentatore del PC dagli sbalzi di corrente.

Bene.

Ieri sera va via la luce. Poi torna. Poi va via di nuovo, e così di seguito per mezz’ora, con continue scariche nell’impianto ogni volta che tornava.

Oggi accendo il PC e tornando da pranzo trovo una puzza di roba elettronica bruciata e il PC bloccato.

Riavvio, ma nulla: tutto funziona, ma si blocca al boot o subito dopo, con l’altoparlante interno che suona come una sirena.

Apro il case e la ventola dell’alimentatore non gira. Riesco a farla ripartire con l’aiuto di un cotton fioc, ma la temperatura è ancora troppo alta.

Dopo cinque minuti il PC si riavvia senza problemi.

Ora, queste non sono più coincidenze. O sono veggente, o mi porto sfiga da solo.


Se questo argomento ti interessa puoi provare...

So long... Tuesday 10 March 2015

Google Calendar e GoogaSync: la cura definitiva per l'amnesia (o almeno ci si prova) Friday 23 October 2009

Buone notizie, ma anche no Wednesday 5 August 2009

Tornare indietro di dodici anni, quasi tredici Sunday 26 July 2009

Del caldo, della vita e d'altre cose Thursday 16 July 2009

  

Social

twitta il post condividi su Facebook

I commenti sono chiusi.