info
about me

Io sono proprio così

frasi a caso

don’t feed the troll

— saggezza poplare
feedz

rss post
rss commenti

 

ranking


antipixl

scarica wordpress

contattami

mail me
Chiamami con Skype

blog
ultimi commenti
  • naltro: mannaggia che piangerone
  • degra: scusa la risposta in ritardo :) no, non sono un professionista di...
  • V: Tieni corsi professionali su wp? Grazie Valentina
  • degra: Dopo i vari problemi col blog, finalmente ho ricaricato i file audio...
  • Massimo: ciao, ti prego, ti scongiuro, sono anni che vorrei riascoltare...

ultimi trackback

categorie
passato
cerca

stat

MyPagerank


Google Chrome OS

Qualche settimana fa Google ha presentato Chrome OS, il nuovo sistema operativo web-based “che farà parlare di sè”, e oggi io l’ho provato nella sua versione “portata” su chiavetta USB.

Innanzitutto, per evitare fraintendimenti con gli eventuali fanboy di Chrome OS, devo precisare alcune cose:

  • non amo le cose spartane: questa non è Sparta (semi cit.)
  • non mi piace Chrome (il browser)
  • mi piacciono le cose complete, tamarre e sbarluccicanti
  • non uso web apps

Ciò prescisato, andiamo avanti.

Come detto ho aspettato un po’ prima di provare Chrome OS, perché appena uscito era possibile provarlo solo usando una virtual machine, cosa che non avevo intenzione di fare. Da poco qualcuno (non so chi, quindi no credits) ha trovato il modo di copiare l’immagine di Chrome OS su chiavetta (meglio se da 4 giga) e renderla avviabile, ela cosa si è fatta decisamente più interessante.

L’installazione è semplice: non c’è. Basta scaricare l’immagine via torrent e con il programmino incluso copiarla sulla chiavetta. Quindi insrire la chiavetta e, se il BIOS è impostato per avviare il PC via USB, avviare il PC.

Il sistema si avvia in 3 secondi e presenta una schermata azzurra (non la BSOD di Windows 😀 ) in cui fare il login con user e password del proprio account Google (per ora si usano credenziali “farlocche” perché è una preview), quindi si accede automaticamente a GMail e Google Calendar in un’interfaccia simile a Chrome (il browser).

In alto a destra ci sono tre icone: batteria, connessioni, impostazioni di sistema (che poi è lo stesso menu delle impostazioni del browser con un scheda in più.

A sinistra, invece, c’è un pulsantone a forma di logo di Chrome, e premendolo le schede aperte scivolano via e appare una pagina con i link ai principali servizi/social network/web app.

Questo è tutto.

C’è da ricordare che oltre al browser non c’è nulla e non si ha accesso diretto ai file del PC.

Veniamo alla mia prova

Io l’ho provato su un ASUS EeePC usando l’immagine scaricata da Torrent e “masterizzata” su una chiavetta da 4 giga appena comprata all’uopo.

Come promesso l’avvio è velocissimo, le credenziali iniziali sono state riconosciute e si è aperto il browser, ma senza connettermi, perché non ha avviato le connessioni WiFi automaticamente (ovviamente, essendocene tre ed essendo il primo avvio).

Qui il primo problema: la mia WiFi è protetta, e la password non viene riconosciuta. Poco male, provo con FON.

Con FON si connette e tutto si muove. Mail, Calendar, Friendfeed, Facebook.

Però, scrivendo, sorge il secondo problema (che poi è quello che generava il primo): la tastiera ha il layout americano e non c’è modo di cambiarlo. Ovvio che una password asteriscata non possa essere scritta giusta, in questo modo.

Comunque anche togliendo la protezione alla rete, il sistema non si collega a quella WiFi. Misteri.

Penso ad un riavvio, ma lì mi blocco.

Mezz’ora per trovare il menu spegni/riavvia, quindi gùgolo un po’  e scopro che non esiste tale menu: per spegnere il PC basta premere il pulsante ON/OFF. Due secondi e il sistema si arresta totalmente.

Giudizio personale

Non do giudizi, essendo più ancora che in beta (però essendo pubblica, qualcosa gli si può dire, no?), ma dico che è quello che mi aspettavo.

È un browser che governa un PC, e mi fa paura. Mi fa paura l’idea che il futuro sarà solo web apps, tutto online, sempre connesso. Mi fa paura non poter mettere le mani sui dischi fissi, non poter salvare qualcosa in locale o stampare. E quando la connessione non c’è? Mah.

Comunque l’idea è interessante, ed estende sicuramente il concetto di netbook, di velocità e di connettività.

Tutto starà nel vedere la compatibilità con le chiavette internet e come sarà veramente il SO quando avrà raggiunto la necessaria maturità.

Per ora è una preview di un giochino interessante, nonostante la paura 😀


Se questo argomento ti interessa puoi provare...

Piacevoli sorprese dalla TV Wednesday 22 August 2012

Dropbox in profondità Wednesday 30 May 2012

Condividere in libertà - Dropbox Wednesday 30 May 2012

Stampare foto online - Esperienza Photoworld Thursday 29 March 2012

Online a intermittenza Friday 16 March 2012

  

Social

twitta il post condividi su Facebook

I commenti sono chiusi.