info
about me

Io sono proprio così

frasi a caso

coito, ergo cum

— letto in un antico vespasiano
feedz

rss post
rss commenti

 

ranking


antipixl

scarica wordpress

contattami

mail me
Chiamami con Skype

blog
ultimi commenti
  • naltro: mannaggia che piangerone
  • degra: scusa la risposta in ritardo :) no, non sono un professionista di...
  • V: Tieni corsi professionali su wp? Grazie Valentina
  • degra: Dopo i vari problemi col blog, finalmente ho ricaricato i file audio...
  • Massimo: ciao, ti prego, ti scongiuro, sono anni che vorrei riascoltare...

ultimi trackback

categorie
passato
cerca

stat

MyPagerank


Apple TV 2g untethered jailbreak

Dopo quasi un mese di pene e patimenti, finalmente sono riuscito a jailbreakare la nuova Apple TV.

Ci è voluto tanto solo perché non era ancora stata messa a punto la procedura di jailbreak per l’ultima versione del software, quindi scoprire il metodo per eseguirlo “untethered” e, infine, il porting verso Windows.

Di metodi e tool ce ne sono un bel po’, ma quello che è sembrato più semplice e affidabile è Greenpois0n.

L’utilizzo è semplicissimo e a prova di niubbo: basta essere capace a cliccare su un paio di tasti e un po’ di attenzione.

Cosa serve

– una (o più) Apple TV 2g (è supportata fino alla versione 4.2 del sw, indicata come 4.1.1 nella schermata delle proprietà
– un cavo USB-micro USB come quelli degli ultimi modelli di cellulari
– il programmino Greenpois0n, versione Windows.

Come si procede

Avviare il programmino, avendo a portata di mano i cavi USB e dell’alimentazione e il telecomando della ATV2, e cliccare su “prepare to jailbreak (DFU)”.
A questo punto bisogna agire con una certa rapidità e attenzione perché si deve, nell’ordine: collegare il cavetto USB, collegare l’alimentazione e tenere premuti i tasti menu e play del telecomando.

Greenpois0n

La sequenza deve essere rispettata al secondo, ma con un po’ di sano contorsionismo non è difficile e, soprattutto, si può riprovare quante volte sarà necessario, grazie al comodo tasto reset. Quando la sequenza è corretta, il pulsante “waiting for DFU” diventerà attivo e cambierà in “jailbreak!”.

A questo punto basta cliccare sul pulsante e aspettare qualche minuto. Non ci saranno messaggi di successo ed esultanza, ma un laconico pulsante “quit” che, però, a noi basta e avanza perché ormai la Apple TV è jailbreakata.

Si può staccare il cavo USB e collegare il cavo HDMI alla TV per veder comparire una nuova voce nel menu: Greenpois0n.

Jailbroken!

Da qui si può installare il software che ci permetterà di installare, a loro volta, programmi e utility, primo tra tutti il protocollo SSH che serve per connetterci alla Apple TV tramite terminale da PC (o Mac o Linux) e il software NitoTV con le sue millemila applicazioni scaricabili.

Installazione delle applicazioni


Se questo argomento ti interessa puoi provare...

Alla faccia del falso positivo... Saturday 10 April 2010

Mali di stagione Tuesday 14 October 2008

Bianco e nero Monday 10 December 2007

  

Social

twitta il post condividi su Facebook

I commenti sono chiusi.