info
about me

Io sono proprio così

frasi a caso

alea iacta est, alea iacta ovest

— Giulio Cesare (indicando due direzioni, nei pressi del Rubicone)
feedz

rss post
rss commenti

 

ranking


antipixl

scarica wordpress

contattami

mail me
Chiamami con Skype

blog
ultimi commenti
  • naltro: mannaggia che piangerone
  • degra: scusa la risposta in ritardo :) no, non sono un professionista di...
  • V: Tieni corsi professionali su wp? Grazie Valentina
  • degra: Dopo i vari problemi col blog, finalmente ho ricaricato i file audio...
  • Massimo: ciao, ti prego, ti scongiuro, sono anni che vorrei riascoltare...

ultimi trackback

categorie
passato
cerca

stat

MyPagerank


Dropbox in profondità

Nel post precedente abbiamo fatto la conoscenza di Dropbox, di quanto spazio offra gratuitamente, e di quante belle cose faccia. Stavolta andiamo più in profondità per scoprire le potenzialità di questo servizio.

Innanzitutto non serve solo per condividere i nostri file online con altre persone, ma anche per condividerli sulla nostra stessa rete locale di computer (di casa o lavoro non fa differenza).

Infatti, se installiamo il programmino di condivisione di Dropbox su più di un PC all’interno di una rete, i file vengono trasferiti da un PC all’altro immediatamente, evitando che vengano prima caricati sul server di Dropbox e poi scaricati su un altro nostro PC. E non è cosa da poco, soprattutto quando si tratta di file di grosse dimensioni.

Per attivare questa funzione basta cliccare col tasto destro sull’icona di Dropbox vicino all’orologio e scegliere “Preferences…” dal menu a discesa. Qui ci sono due schede: “General” e “Network”. Scegliere la prima e spuntare l’ultima voce “Enable LAN sync”, quindi chiudere la finestra premendo “OK”. Da questo momento, qualsiasi cosa venga caricata su dropbox, verrà prima condivisa automaticamente sugli altri PC della propria rete locale (su cui è installato Dropbox ed è stata attivata questa funzione).

Uso alternativo di Dropbox

L’uso tradizionele di Dropbox è, come abbiamo visto, la condivisione di file.

Nulla ci vieta, però, di usarlo per altri scopi più “creativi”.

È possibile, infatti, usare una delle cartelle di Dropbox per salvare i backup dei dati importanti che abbiamo sul PC. Per far ciò è sufficiente impostare il nostro programma di backup preferito in modo tale che i file vengano copiati nella cartella che abbiamo scelto in Dropbox.

Possiamo, allo stesso modo, impostare il nostro client Torrent per fargli scaricare in automatico i file .torrent che carichiamo in una determinata cartella di Dropbox. In questo modo è possibile lanciare a distanza i download su un PC sempre acceso (per esempio da casa all’ufficio, o viceversa).

Addirittura possiamo stampare file su PC remoti attraverso Dropbox. Questa operazione è leggermente più complessa, ma va eseguita una sola volta. Bisogna scaricare questo file zip (su PC, oppure leggere qui per Mac e qui per Linux) sul PC che vogliamo usare per stampare (che deve essere acceso e avere una stampante collegata, ovviamente), scompattarlo sul desktop ed eseguire il file (script) cliccandoci sopra. Il file creerà una cartella di nome “PrintQueue” nel nostro Dropbox e si occuperà di inviare alla stampante tutti i file che ci troverà dentro.

Per stampare, quindi, sarà sufficiente copiare il file nella cartella “PrintQueue” (ormai presente su tutti i nostri PC, grazie alla sincronizzazione di Dropbox di cui abbiamo parlato prima) e, non appena verrà scaricato sul PC che ha lo script installato, sarà stampato.

Per poter garantire la stampa, deve essere presente sul PC con stampante un programma in grado di aprire il tipo di file che inviamo. Se, ad esempio, non è installato Office (o similari), sarà impossibile stampare un file in formato .doc.

La stessa cosa può essere fatta anche inviando il file come allegato email (o anche come testo dell’email) utilizzando lo stesso script e un servizio esterno (sempre gratuito) tipo Sendtodropbox.

Questi due metodi risultano particolarmente comodi per chi usa gli smartphone per navigare e gestire i propri file e, diversamente dovrebbe spostare i file manualmente su PC non sempre provvisti di supporto per il proprio modello di telefono o tablet.

Per ora è tutto, ma non sono escluse altre puntate riguardanti Dropbox, visto che ogni giorno vengono “scoperti” trucchetti e utilizzi creativi sempre nuovi!

Originariamente postato il 27 dicembre 2010 su un blog che non c’è più.


Se questo argomento ti interessa puoi provare...

Piacevoli sorprese dalla TV Wednesday 22 August 2012

Condividere in libertà - Dropbox Wednesday 30 May 2012

Stampare foto online - Esperienza Photoworld Thursday 29 March 2012

Online a intermittenza Friday 16 March 2012

È arrivato il Transformer Thursday 21 July 2011

  

Social

twitta il post condividi su Facebook

I commenti sono chiusi.