info
about me

Io sono proprio così

frasi a caso

alea iacta est, alea iacta ovest

— Giulio Cesare (indicando due direzioni, nei pressi del Rubicone)
feedz

rss post
rss commenti

 

ranking


antipixl

scarica wordpress

contattami

mail me
Chiamami con Skype

blog
ultimi commenti
  • naltro: mannaggia che piangerone
  • degra: scusa la risposta in ritardo :) no, non sono un professionista di...
  • V: Tieni corsi professionali su wp? Grazie Valentina
  • degra: Dopo i vari problemi col blog, finalmente ho ricaricato i file audio...
  • Massimo: ciao, ti prego, ti scongiuro, sono anni che vorrei riascoltare...

ultimi trackback

categorie
passato
cerca

stat

MyPagerank


Resistere! Resitere! Resistere!

Sì, appunto, ma come fare senza resistenza?

Ovvio che sto parlando del mio boiler, quello che ha la resistenza bruciata.

E mai nome migliore fu scelto per un ricambio: come resistere sotto l’acqua gelida, anche d’estate?

Meno male che non ho la doccia, ma la vasca, che almeno si può rabboccare con una buona secchiata di acqua calda (del boiler della cucina o riscaldata nella pentola). Molto più difficile riscaldare quella della doccia.

Certo, ci sono le “docce da campeggio”, quei sacchi d’acqua che si appendono al sole e poi ci si doccia, ma sono sicuro che se ne usassi una, pioverebbe tutto il giorno, e sarebbe fredda comunque.

E chiamare l’idraulico?

Certo, ovviamente.

Il primo si è chiamato fuori, appellandosi al fatto che questi boiler non hanno ricambi venduti liberamente, ma deve pensarci l’assistenza.

Il secondo ha detto che richiama appena trova il pezzo.

Domanda: qualcuno è mai stato richiamato da un tecnico?

Ovviamente no: la regola vuole che chiami chi ha il problema, non la soluzione.

E richiamando, l’idraulico ha risposto altre due volte che chiamerà lui. Ieri ha detto che avrebbe chiamato nel pomeriggio, oggi chiamerà fra cinque minuti dall’ufficio.

Ovvio che ieri non ha chiamato, e oggi è già passata mezz’ora…

Almeno, con il vecchio boiler, bastava andare a comprare una resistenza (libera vendita, lire seimila), svitare qualche bullone, estrarre, sostituire e riavvitare.

Mezz’ora in tutto, e potevo farlo da solo quando volevo.

Il fatto che si bruciasse sempre il venerdì sera e non si potesse avere, comuque, acqua fino al lunedì era solo una coincidenza, chiaramente.

E tutto questo, alla faccia di Ohm (e anche AFDC)!


Se questo argomento ti interessa puoi provare...

So long... Tuesday 10 March 2015

Google Calendar e GoogaSync: la cura definitiva per l'amnesia (o almeno ci si prova) Friday 23 October 2009

Veggenza Thursday 3 September 2009

Buone notizie, ma anche no Wednesday 5 August 2009

Tornare indietro di dodici anni, quasi tredici Sunday 26 July 2009

  

Social

twitta il post condividi su Facebook

I commenti sono chiusi.